Dispacci chayn

Pubblicato il 27 aprile 2017 | da Irene Salvi

0

Un anno di Chayn Italia

La piattaforma femminista antiviolenza compie un anno di attività in Italia. Domani a San Lorenzo spettacolo e dj set per festeggiare i traguerdi raggiunti e finanziare gli obiettivi futuri

Chayn Italia, portale autogestito contro la violenza di genere, è online da un anno. Domani, venerdì 28 aprile, ad Esc Atelier (Via dei Volsci 159, San Lorenzo) la festa per “i mille traguardi raggiunti in dodici mesi di sorellanza attiva: dalla creazione della piattaforma web diretta a chi vive una relazione violenta con strumenti, informazioni e guide (salute sessuale, come costruire un caso legale di violenza domestica, come mantenersi sicur* online), al corso di formazione online sulla violenza di genere, fino alle campagne informative sui social media e alle collaborazioni internazionali con Chayn UK, Chayn Pakistan e Chayn India”.

A partire dalle 21.30 Principesse e sfumature – lei, lui & noialtre. Lo spettacolo teatrale di Chiara Becchimanzi (e con la voce di Beatrice Burgo) già premiato al Roma Fringe Festival 2016, racconta “la prima volta. Le relazioni. Sentirsi belle. Sesso. Sesso da soli, sesso insieme, sesso raccontato, sesso immaginato. Gli uomini. Le principesse e le spade”. Un monologo comico sui cliché di genere e non solo che “smonta con le armi dell’ironia l’immaginario proposto dai media – dalla soap opera Topazio alla favola Cenerentola – di donne remissive e votate al sacrificio, rassegnate e contente nei ruoli di principesse addomesticate o addormentate. E dove c’è un dito medio in forma di satira alzato contro le costrizioni di genere, lì c’è anche Chayn Italia“.

A seguire ladies’ dj set con Playgirls from Caracas (electroclash/rock shock gnock & bad taste) e la techno di Psylocke del Miss Anthropeak Project (nato dall’esperienza dell’Eva Kant dj Project, che dagli anni ’90 riunisce le dj della scena  elettronica italiana), perchè “se non posso ballare, non è la mia rivoluzione”.

Chayn è un progetto completamente autofinanziato, che fornisce strumenti gratuiti e materiali liberi da copyright per sostenere le donne che vivono relazioni violente:  la serata di domani, oltre a festeggiare il primo anno di attività, mira a raccogliere fondi per “produrre materiali informativi e ampliare il raggio di diffusione delle guide”. Per sostenere la prima piattaforma anriviolenza online in Italia, domani l’ingresso è a 7€ con spettacolo (5 dopo le 23).

 

Tags: , , ,


Autore



Back to Top ↑