Come superare un tradimento

Essere traditi è una pugnalata alle spalle, un fulmine a ciel sereno. Per quanto si possa negare il contrario, non ce lo aspettiamo mai. E per quanto si possa continuare a negare che sia successo, la realtà ci crolla addosso in modo violento e inaspettato.
Il tradimento è un terribile trauma, un momento che devasta la coppia e mina la stima di se stessi. Impossibile ignorarlo, deleterio affrontarlo da soli. Che si voglia perdonare e ricostruire, o semplicemente affrontare il problema e superarlo, il processo da seguire è lungo e tortuoso. Di conseguenza è sempre meglio fronteggiarlo a fianco di un valido professionista che sappia guidarci al meglio.

I passi da seguire per superare un tradimento

Il tradimento è un comportamento che non può e non deve essere ignorato. Far finta che non sia mai successo, non è la soluzione per soffrire meno. Quindi se esiste ancora l’intenzione di recuperare il rapporto e superare un tradimento, bisogna affrontarlo direttamente. Cercare di capire perché il gesto sia stato compiuto, è il primo passo verso una soluzione. Molto spesso chi tradisce lo fa per una “latente ed inespressa” insoddisfazione nella coppia. Con il gesto estremo del tradimento il soggetto cerca quindi di attirare l’attenzione proprio su quella particolare carenza e sui problemi della coppia stessa. Individuare il problema, aiuterà a risolverlo, perché non si deve mai cercare di far tornare le cose come erano prima, tanto ormai sono già diverse. La cosa veramente importante è quella di costruire un nuovo rapporto, più forte e soddisfacente per entrambi, imparando dagli errori.

Come superare un tradimento

Non accusare – Non accusarsi

Quando un tradimento si consuma, la parte lesa tende a pensare di esserne la sola ed unica causa. Non si tratta però di un pensiero costruttivo, anzi!. Colpevolizzarsi non porta a nulla di buono, serve solo a deprimersi e a non analizzare obiettivamente la situazione. Quando si arriva al tradimento, significa che qualcosa nei meccanismi interni della coppia, non ha funzionato. Mai rapporti sono fatti da vari ingranaggi che per muoversi e funzionare, hanno bisogno dell’intervento di entrambi. Di conseguenza quando uno dei due arriva a tradire, significa che le cause non sono da additare ad un solo componente della coppia.
Inoltre per superare un tradimento veramente, perdonare, ma non dimenticare, non permette di andare oltre. Non è sufficiente dire semplicemente “ti perdono”, se ogni occasione poi sarà buona per rinfacciare al/alla proprio/a partner il dolore subito od elevandosi ad un livello morale più alto. Questo genererà solamente ulteriori attriti che porteranno successivamente ad una coppia disfunzionale e probabilmente alla definitiva rottura.

Non fare all’altro ciò che non avresti voluto che lui/lei facesse a te

Rendere pan per focaccia, come cita il vecchio adagio, non servirà a superare un tradimento. Quella che potremmo percepire come una resa dei conti e un pareggio, si rivelerà essere solamente una presa di posizione ed una punizione che vogliamo infliggere all’altro/a per quello che ci ha fatto.
Se l’intenzione è quella di recuperare un rapporto, è necessario metabolizzare il prima possibile, che insieme formate una squadra e insieme dovete affrontare i problemi per cercare di risolverli. Anche se questi alla fine sono stati causati proprio da uno dei due componenti della squadra stessa. C’è in balla la fiducia persa e la necessità di recuperarla. Quando si arriva a concedere il proprio perdono, deve essere fatto con la consapevolezza che, da quel momento in poi, non ci si potrà più guardare indietro, ma solamente andare avanti al fianco di chi amiamo. Perdonare e non dimenticare, non è un vero perdono. Se non ci sentiamo in grado di concederlo in via definitiva, senza rancori e rimorsi, è sempre meglio essere onesti con noi stessi e con il/la partner e dirlo chiaro e tondo da subito. In questo modo potremo veramente andare avanti e superare un tradimento.

La pazienza è la virtù dei forti

Nel processo di superamento di un tradimento, la calma e la pazienza, giocano un ruolo importantissimo. Le persone metabolizzano in modo diverso i tradimenti e diverso è il tempo che impiegano per elaborare quello che è accaduto e tutte le fasi successive. Anche in questo caso è importante la sincerità, con noi stessi e con il/la partner. Meglio mettere subito in tavola le carte ed essere chiari sin da subito che il torto subito potrebbe provocare la stessa intensità di dolore per molto, molto tempo. Di conseguenza è necessaria pazienza e cautela da entrambe le parti.

Non siamo soli

Come abbiamo già detto, le persone affrontano e metabolizzano un tradimento in modi e tempi diversi. Non è però necessario farlo sempre da soli. Anzi, è molto maturo e costruttivo pensare di affidarsi all’aiuto di un professionista del settore per risolvere la questione con noi stessi e con il/la partner. Un punto di vista oggettivo sull’accaduto non potrà che fare bene alla coppia, sia da una parte che dall’altra e aiuterà ad affrontare meglio tutta quella gamma di sentimenti che ci hanno investiti: rabbia/vergogna/imbarazzo/senso di colpa/ tristezza. Un terapeuta potrà indicare la strada giusta per il cammino della comunicazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here