olio di CBD per cani

Dalla canapa è possibile ottenere molti prodotti, non strettamente collegati alla marijuana e al THC (tetraidrocannabinolo), il composto che le conferisce proprietà psicoattive.
Uno di questi prodotti in particolare, è l’Olio di CBD per cani. Negli ultimi anni se ne è parlato molto, ma in realtà c’è poca buona informazione in circolazione e purtroppo molte persone credono ancora si tratti di una droga. Non è così, anzi. Vi spieghiamo cos’è, a cosa serve e quali benefici può portare al vostro amico a quattro zampe.

Tutti i benefici dell’Olio di CBD per cani

Non esistono dei veri e propri studi scientifici che attestino formalmente le qualità curative dell’olio di CBD, ma le sole testimonianze dei padroni dei cani che l’hanno utilizzato, rappresentano una conferma alle sue proprietà.
L’olio tratta e allevia il dolore, soprattutto quello neuropatico. Inoltre è molto diffuso per il controllo delle crisi epilettiche. Fornisce un valido aiuto nella lotta contro l’artrosi e ha proprietà antinfiammatorie.
Inoltre apporta benefici cardiaci, contrasta gli effetti della nausea, stimola l’appetito e riduce
l’ansia.

Olio CBD per cani in USA e in Italia

in America la pratica di impiegare questo particolare olio nelle cure rivolte ai nostri amici pelosi, è abbastanza diffusa e comune. Aiuta sicuramente il fatto che la diffusione e la somministrazione del farmaco è ormai legalizzata da diverso tempo. Di conseguenza molti veterinari hanno deciso di impiegare l’olio per curare quei cani che non reagiscono adeguatamente alle cure farmacologiche normalmente impiegate.
In Italia purtroppo siamo ancora molto indietro rispetto ai nostri amici oltre oceano. Qualcosa si sta muovendo negli ultimi anni e c’è chi ha già iniziato questo percorso, ottenendo dei risultati discreti e soddisfacenti. Si spera sempre in futuro con una maggiore apertura mentale.

olio di CBD per cani

Patologie e rimedi

Le patologie per le quali in Italia si è iniziato a provare l’impiego dell’olio di CBD per cani sono:
1. artrosi
2. deficit cognitivi in cani e gatti anziani
3. ictus
4. malattie neurologiche
5. nevriti
6. ansia/stress
7. diabete
8. epilessia
9. tumori
10. dermatiti
11. problemi al tratto gastrointestinale
12. osteoporosi
13. malattie autoimmunitarie

La somministrazione può essere fatta per pasticche (in questo caso il dosaggio è molto più complicato), o con olio (per un dosaggio molto più preciso). La quantità varia in base alla patologia, al soggetto e alla risposta al trattamento.

Rischi ed effetti collaterali dell’olio di CBD per cani

Non è tutto oro quel che luccica. E nel caso di un farmaco, non possiamo certo gridare al miracolo ed esaltarne sempre le qualità curative, senza un doveroso accenno a quelli che possono essere i rischi e gli effetti collaterali legati al suo utilizzo.
Secchezza delle fauci. É il primo effetto collaterale che potrebbe causare l’olio di CBD per cani. La produzione di saliva verrebbe a ridursi e aumenterebbe la sete.
Abbassamento della pressione sanguigna. Nonostante le dosi di olio di CBD somministrate al nostro piccolo amico, siano quantità molto ridotte, l’olio potrebbe causare un breve e leggero abbassamento della pressione. In pratica il cane avvertirebbe un leggero senso di vuoto alla testa (transitorio).
Sonnolenza. Come per gli esseri umani, anche per i cani, l’olio potrebbe avere effetti soporiferi. Una leggera sonnolenza potrebbe essere avvertita dal cane, che “pisolerebbe” qualche ora in più rispetto al normale. Per questo motivo l’olio di CBD per cani viene anche utilizzato come “calmante” su soggetti particolarmente aggressivi.

Dosaggio

Veri e conclamati rischi legati all’uso dell’olio non sono ancora stati messi nero su bianco. Rimane però valida la regola del buon senso. Qualunque sia il farmaco, qualunque sia il soggetto e la patologia da curare, è buona norma procedere per gradi. Non esistendo una vera e propria tabella di dosaggio, è necessario procedere a step per non esagerare con le dosi. Si consiglia di iniziare con piccole dosi, monitorare l’andamento stare molto attenti agli effetti suscitati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here